In memoria – Giulietto Chiesa

“Chiunque voglia parlare della guerra ibrida attualmente in corso è un mio compagno di strada”.
Solo due mesi fa trascorremmo una giornata assieme a Giulietto Chiesa, nell’ambito del convegno da noi organizzato sulle “Armi di distrazione di massa”.
Scoprimmo l’uomo, prima che il politico e il giornalista, e di lui vogliamo ricordare in particolare questo: un uomo affabile e ben disposto, che non faceva precedere la sua biografia o le sue qualificazioni. Lo stile di Giulietto Chiesa ci colpì favorevolmente: essenziale e immediato, veramente realista, sempre disponibile e aperto a confrontarsi con chi sinceramente voglia mettersi al servizio della Verità. Uno stile che spesso fatichiamo a rintracciare, invece, dalle nostre parti: questo ce lo ha reso particolarmente caro, nonostante le diverse prospettive. Esclusivamente al fine di tributarne la memoria, nei prossimi giorni diffonderemo l’intervento da lui tenuto in occasione del convegno di febbraio.
Sit tibi terra levis.

Comments are closed.